News Article 20/12/2005

Mare Forum Shipfinance 2005 (Technologie & Transporti Mare / Novembre- Decembre 2005, p.92) ITALIAN VERSION

20/12/2005 - Technologie & Transporti Mare / Novembre- Decembre 2005, p.92

AMSTERDAM - E sempre una bella circostanza quando rappresentanti di compagnie armatrici e rappresentanti di banche e organizzazioni finanziarie si incontrano, soprattutto in un periodo di particolare euforia e di sviluppo.

Un periodo che come John Guy, chairman della conferenza ShipFinance, organizzata da Mare Forum ad Amsterdam lo scorso ottobre, con la presenza di oltre 150 delegati, ha rilevato dura favorevolmente pressochι dall' inizio degli anni 2000, e che sta offrendo particolari opportunitΰ a tutto lo shipping.

Le domande piω frequenti, alle quali diversi esperti hanno cercato dare risposte da differenti punti di vista, erano: quali previsioni si possono fare sul mercato per i prossimi anni? E ragionevole continuare ad essere ottimisti? Come possono cambiare i rapporti tra il mondo degli armatori e quello delle banche?

Espressioni di fiducia per il futuro e di aspettativa di continuare il presente periodo di sviluppo sono state formulate da due giovani rappresentanti dell'armamento italiano, Mariella Botliglieri, della Giuseppe Bottiglieri di Navigazione, e da Antonio Zacchello, della Seaarland Ship Management. Un' occasione per entrambi per presentare i programmi di ampliamento delle rispettive flotte, con consistenti nuove acquisizioni e ordini per nuove costruzioni.

Nelle panel discussions che hanno fatto seguito alle presentazioni nelle diverse sessioni della conferenza sono anche intervenuti Cesare d'Amico, CEO della d'Amico di Navigazione, e Mauro Balzarini, Direttore Generale di Siba Ships.

Numerosa la presenza di rappresentanti di banche che operano nel settore dello ship financing, tra cui la Fortis Bank, la DVB Bank, la NlB Capital, la lNG Bank, la ABN Bank, e di broker finanziari, tra cui la Eurofin.

A cosa servono e quali strumenti utilizzare per prevedere il mercato? Martin Stopford, Board Member di Clarksons e molti altri analisti hanno dato risposte e proposto i loro sistemi. Tra loro Dimitri Lyras, Managing Director di Lyras Shipping e Advisor del Board di Ulysses Systems ha proposto il software Task Assistant, prodotto appunto dalla Ulysses Systems: il controllo delle informazioni e la loro organizzazione all'interno della azienda. G. D.